Cimatrice per vigneti: cosa considerare per un risultato ottimale?

Ricerca&Sviluppo BFM

Pubblicato da Ricerca&Sviluppo BFM in data 19 Luglio 2021 | Ultima modifica 19 Luglio 2021

cimatrice per vigneti

I vigneti necessitano di lavorazioni periodiche per risultare robusti e mantenersi in salute: una di queste è proprio la cimatura, un’operazione che prevede il taglio di una parte della vegetazione per conferire maggior respiro alla pianta e una produzione regolare. Questa fase può essere svolta sia nel periodo estivo e sia in quello invernale, ma ciò che fa la differenza è sicuramente la qualità del macchinario che applica la lavorazione e ne determina la riuscita, le tempistiche e il livello di perfezione.

In questo articolo approfondiremo quali caratteristiche considerare per scegliere una cimatrice per vigneti efficace e innovativa.

Cimatura delle viti: una tecnica indispensabile

La cimatura è un’operazione di grande beneficio per la vite, infatti, attraverso la potatura estiva che viene effettuata nei mesi da maggio ad agosto , è possibile rimuovere le parti superflue di verde che rischiano di rubare troppa energia e linfe vitali alla pianta. Attraverso questa rimozione, ad agosto e settembre sarà possibile svolgere una vendemmia fruttuosa e piena.

In che modo, quindi, è possibile svolgere questa operazione? La cimatrice è lo strumento ideale per tagliare i tralci dei vigneti in modo veloce, sicuro e ottimale. Questo macchinario viene montato sulla parte anteriore del trattore che, mentre percorre lateralmente il vigneto, permette alla cimatrice di rimuovere la vegetazione in eccesso attraverso le lame delle barre di taglio di cui è composta.  

In base al tipo di terreno su cui si deve lavorare e al periodo dell’anno in cui viene svolta la potatura (verde nel periodo estivo, a secco in quello invernale) le cimatrici per vigneto possono avere diverse caratteristiche in modo tale da adattarsi alla circostanza specifica di utilizzo.

La gamma di cimatrici BFM: a ogni esigenza, la sua soluzione

Proprio sulla base delle diverse esigenze, BFM ha sviluppato un’ampia gamma di macchinari per la potatura e cimatura.

Per la potatura a verde in piantagioni a filari le soluzione migliori sono la cimatrice CM-S e la CM-SN  adatte al taglio in spazi sia molto ridotti e sia più spaziosi. Le stesse barre di taglio vengono utilizzate dalla CM-SD, con la presenza di una nuova movimentazione che permette di svolgere egregiamente il taglio all’interno di filari in entrambi i lati.

La cimatrice CM-SF è adatta a entrambe le potature stagionali, per un diametro massimo di 18mm e con 4 movimenti disponibili dal sistema pantografo. Terreno pianeggiante? Con il modello bilaterale CM-SD non si può sbagliare: è in grado di operare su due livelli di interfilare su pendenze variabili, rendendo al meglio in presenza di suolo regolare.

Un modello, in particolare, si presta perfettamente alla potatura estiva grazie ai diversi elementi che la compongono: la cimatrice sincronizzata CM-SN.

Cimatrice CM-SN: per una pulizia precisa anche del verde più giovane

Un problema che sorge spesso durante il taglio della vegetazione più verde è il deposito di linfa che si accumula nelle lame e ne limita le capacità di recisione. Ciò non accade con la macchina BFM modello CM-SN in quanto dotata di lame speciali in acciaio inox e lucidate a specchio. Grazie a queste caratteristiche la linfa tende a scivolare dalla lama dopo il taglio, evitando di imbrattarla e garantendo un taglio sempre e comunque netto, dall’inizio alla fine dell’operazione sulle viti.

Altre peculiarità vantaggiose di questa macchina sono:

  • La barra di taglio possiede delle cinghie regolabili che limitano lo slittamento quando si è in presenza di una vegetazione più fitta e legnosa.
  • I motori idraulici per la rotazione delle lame garantiscono una maggiore affidabilità della macchina.
  • Può essere regolata con più configurazioni: comando a leve con un distributore idraulico, oppure comando joystick con un distributore elettroidraulico necessario per trattori cabinati.

Conclusione

Sono diversi i fattori da considerare per scegliere la cimatrice per vigneti più adatta alla propria realtà. Non solo è bene valutare la pendenza del suolo e lo spazio tra i filari, ma anche la quantità di vegetazione presente e il periodo in cui la si vuole applicare. BFM offre una soluzione di qualità per ogni circostanza: per la potatura del verde estivo, in particolare, la cimatrice CM-SN possiede caratteristiche vincenti che semplificano e velocizzano l’operazione di taglio per il benessere sia di chi la utilizza e sia della pianta.

Desideri maggiori informazioni per capire quale macchina faccia al caso tuo? Non esitare a contattarci: il nostro team sarà felice di aiutarti.